"Quando non sapete quello che volete,
finite spesso dove non vorreste essere"

(Bob Green)

CAMBIAMENTO

Le aziende e gli studi professionali possono trovarsi di fronte alla necessità di modificare la propria organizzazione.

Problemi come la necessità di cambiamento del modello di business, lo sviluppo dei manager e dei collaboratori, la delicata gestione del passaggio “di consegne” tra il leader fondatore e le generazioni successive sono più che mai di grande attualità.
La soluzione alle domande degli imprenditori è molto spesso già “presente” all’interno dell’azienda stessa ma di difficile individuazione e, come business e corporate coach, molto spesso mi viene chiesto di ricercare e valorizzare quelle capacità insite nei singoli e nelle organizzazioni tali da permettere la risposta a tali domande.

Compito del leader è, innanzitutto, individuare la sua vision, ossia quella guida che gli consenta di tracciare la rotta e dare un senso alle azioni che saranno compiute in futuro.
Se attraverso la vision si definisce lo scopo dell’impresa, è la mission che definisce concretamente come arrivarci. Il coaching aiuta il leader nella creazione di un “ponte” tra i problemi attuali e la situazione desiderata, in primo luogo effettuando un analisi della cultura aziendale, delle sue aree di eccellenza, delle potenzialità inespresse.

Il coach rappresenterà al cliente (“coachee”) quanto da lui individuato e proporrà un piano di sviluppo che interesserà sia il leader che i suoi collaboratori. Verrà poi ideato con l’imprenditore (o il professionista) un piano d’azione mediante il quale raggiungere obiettivi concreti e soddisfacenti.